INAR-M25 PER L'INSERIMENTO DEI TERMINALI INAR-RS, INAR-RS MATE

UNITA' TESTA SINGOLA

Le unità a testa singola, per inserimento di terminali IDC su tasche singole o multiple, sono costruite per essere installate su linee di produzione a pallet o stazioni su tavola rotante multiposizione.

Il loro funzionamento è pneumatico con caratteristiche tecniche all’avanguardia.

L’operazione d’inserimento può avvenire sia su motori elettrici “chiusi” (con avvolgimento non visibile) oppure “aperti” (con avvolgimento in vista) in successione automatica.

L'unità inseritrice dei terminali è costituita da due slitte sovrapposte azionate da due cilindri pneumatici, una slitta con regolazione fine per l’avvicinamento al connettore e l’altra slitta a corsa fissa per il taglio e l’inserimento dei terminali. Lo stacco dei terminali dalla bandella avviene meccanicamente ogni volta che il cilindro di inserimento avanza.

L’alimentazione pneumatica dei terminali può avvenire da destra o da sinistra oppure da entrambi i lati del motore.

L’inserimento dei terminali può essere singolo o multiplo.

L'unità è prevista di sistema aspirazione sfridi, controllo del passo e presenza terminali.

Sono esclusi impianto elettrico e pneumatico.

Le versioni fornite sono due:

  • M25 A: unità a testa singola a posizionamento fissa o mobile nella linea di produzione del cliente;

  • M25 B: unità a testa singola montata su di una tavola a traslazione elettrica o pneumatica da posizionare nella linea di produzione del cliente.

MACCHINA DA BANCO “LINEARE”

La macchina da banco lineare è un'isola di lavoro autonoma per l’inserimento (verticale oppure orizzontale) di terminali INAR-RSINAR-RS MATE su tasche (singole o multiple) disposte in linea. E’ possibile  integrare la macchina da banco  in un impianto automatico affiancando un manipolatore per il carico e lo scarico del pezzo.

I pezzi da processare (Statori, Coils…) sono caricati manualmente dall'operatore su appositi pallet che li porteranno nella posizione di inserimento terminale/i per effettuare il processo di connessione con il conduttore.

L'unità di inserimento dei terminali è costituita dal gruppo M25 A o M25 B (vedi descrizione al paragrafo precedente).

L’alimentazione, il taglio, l’inserimento dei terminali e il posizionamento dell'unità inseritrice terminale sono completamente programmabili mentre l’avvio del ciclo di lavoro è dato dall’operatore tramite comando bi-manuale.

Qualsiasi anomalia della macchina viene visualizzata sul quadro comandi per facilitare la risoluzione di eventuali fermi macchina.

Gli sfridi dei fili che vengono rifilati sono raccolti in un apposito contenitore.

L’unità è costruita in osservanza delle più severe norme antinfortunistiche e garantisce un’ottima efficienza anche nell’uso più prolungato.

Il cliente può scegliere tra le due versioni prodotte :

  • M25 1C: ad un pallet per il carico/scarico del pezzo.

  • M25 2C: a due pallet che permettono di ridurre i tempi di lavoro in quanto, mentre un pezzo viene lavorato, l’altro viene caricato sul pallet.

Dati tecnici:

  • Dimensioni [mm]: larghezza 900, profondità 900 , altezza 1800;
  • altezza carico statore: 900.
  • Tempo inserimento per ogni stazionamento di 1,5 secondi.
  • PLC Siemens, software di programmazione con autodiagnostica.
  • Panello operatore touch screen, selettore MANULE/AUTOMATICO/PASSO-PASSO.
  • Protezione in policarbonato su telaio in estruso di alluminio nella zona laterale e posteriore.
  • Protezione tramite barriera ottica nella zona frontale.
  • Tensione alimentazione di 220V.
  • Alimentazione pneumatica di 6 bar.

 

MACCHINA DA BANCO “CIRCOLARE”

La macchina da banco circolare è un'isola di lavoro indipendente per l’inserimento verticale di terminali INAR-RSINAR-RS MATE su tasche (singole o multiple) disposte radialmente. E’ possibile integrare la macchina da banco in un impianto automatico affiancando un manipolatore per il carico e lo scarico del pezzo .

I pezzi da processare (Statori, Coils…) sono caricati manualmente dall'operatore su appositi pallet i quali verranno portati nella zona di lavoro per effettuare il processo di connessione con il conduttore.

L'unità di inserimento dei terminali è costituita dal gruppo M25 A (vedi descrizione al paragrafo precedente).

L’alimentazione, il taglio, l’inserimento dei terminali e il posizionamento dell'unità inseritrice terminale sono completamente programmabili mentre l’avvio del ciclo di lavoro è dato dall’operatore tramite comando bi-manuale.

Qualsiasi anomalia della macchina viene visualizzata sul quadro comandi per facilitare la risoluzione di eventuali fermi macchina.

Gli sfridi dei fili che vengono rifilati sono raccolti in un apposito contenitore.

L’unità è costruita in osservanza delle più severe norme antinfortunistiche e garantisce un’ottima efficienza anche nell’uso più prolungato.

IL cliente può scegliere tra le due versioni prodotte :

  • M25 1E ad un pallet rotante per il carico/scarico del pezzo.

  • M25 2E a due pallet rotanti che permettono di ridurre i tempi di lavoro in quanto, mentre un pezzo viene lavorato, l’altro viene caricato sul pallet.

Dati tecnici:

  • Dimensioni [mm]: larghezza 900, profondità 900, altezza 1800;
  • altezza carico statore: 900.
  • Tempo inserimento per ogni stazionamento di 1,5 secondi.
  • Angolo di rotazione programmabile con tolleranza ±0° 10’.
  • PLC Siemens, software di programmazione con autodiagnostica.
  • Panello operatore touch screen, selettore MANULE/AUTOMATICO/PASSO-PASSO.
  • Protezione in policarbonato su telaio in estruso di alluminio nella zona laterale e posteriore.
  • Protezione tramite barriera ottica nella zona frontale.
  • Tensione alimentazione di 220V.
  • Alimentazione pneumatica di 6 bar.

MACCHINA “BASIC”

La macchina BASIC è una macchina da banco dagli ingombri ridotti ed estremamente essenziale nella sua automazione.

E’ adatta per l’inserimento verticale di terminali INAR-RSINAR-RS MATE tasche (singole o multiple) disposte in linea.

Gli statori da realizzare sono caricati manualmente dall'operatore su di una dima di centraggio che permette solo due posizioni di lavoro nel caso di operazione in automatico, oppure di muovere manualmente lo statore alla fine di ogni ciclo nel caso sia necessario completare l’operazione di inserimento terminali in altra posizione.

L'unità di inserimento dei terminali è costituita dal gruppo M25 A (vedi descrizione al paragrafo precedente) montato in posizione fissa su di una colonna.

L’unità è costruita in osservanza delle più severe norme antinfortunistiche e garantisce un’ottima efficienza anche nell’uso più prolungato.

Dati tecnici:

  • Dimensioni [mm]: larghezza 700, profondità 800, altezza 900;
  • altezza carico statore: 150.
  • Tempo inserimento per ogni stazionamento di 1,5 secondi.
  • PLC Siemens, software di programmazione con autodiagnostica.
  • Panello operatore touch screen, selettore MANULE/AUTOMATICO/PASSO-PASSO.
  • Protezione in policarbonato su telaio in estruso di alluminio nella zona laterale e posteriore.
  • Protezione tramite barriera ottica nella zona frontale.
  • Tensione alimentazione di 220V.
  • Alimentazione pneumatica di 6 bar.

 
 

SalvaSalvaSalva